Notte di luce, migliaia di candele per illuminare la vita dei disabili

L'appuntamento è sabato a partire dalle 18 in piazza Prampolini e nelle piazze e strade limitrofe del centro storico

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Migliaia di candele per illuminare la vita delle persone con disabilita’ e oscurare l’indifferenza. E’ la “Notte di luce”, promossa per il quinto anno consecutivo a Reggio Emilia da Comune e Farmacie comunali riunite per sabato prossimo, 1° dicembre, giornata internazionale delle persone con disabilita’ istituita dall’Onu nel 1981.

L’appuntamento, dalle 18 in piazza Prampolini e nelle piazze e strade limitrofe del centro storico, e’ accompagnato anche dal ritmo della maxi banda “Rulli Frulli”, (45 elementi a cui si uniranno 2.100 alunne e alunni delle scuole primarie muniti di speciali percussioni) e fa parte di un programma di iniziative articolate fino al 22 dicembre.

Quest’anno inoltre una “Notte di luce” sara’ celebrata anche a Sant’Ilario e nel Comune sardo di Alghero. “Disabilita’ e fragilita’ sono condizioni sociali oltre che soggettive, vanno percio’ lette in una chiave collettiva. Per questo sono da affrontare e rimuovere in maniera collettiva le barriere fisiche e culturali che ogni persona puo’ incontrare. Cosi’ come sono patrimonio comune le opportunita’ di superamento delle limitazioni delle persone piu’ fragili “, afferma Matteo Sassi, vicesindaco di Reggio Emilia con delega al Welfare.

Più informazioni su