Quantcast

Milly Carlucci: “Amo la vostra Emilia danzereccia”

Sabato e domenica, a “I Petali”, arriva “Ballando on the road". La conduttrice: "Vado in cerca delle mazurke klandestine. La giuria di Ballando? Sarà la stessa dell'anno scorso"

REGGIO EMILIA – Sabato e domenica, a “I Petali”, arriva “Ballando on the road: in cerca di talenti”, il talent show itinerante. L’appuntamento con i casting della prima tappa è dunque per sabato e domenica. Gli incontri con gli appassionati del ballo inizieranno alle 13 di ogni sabato e domenica in programma. Per poter partecipare all’evento è necessario leggere attentamente il regolamento: sul sito ufficiale di Ballando on the road (https://ballandoontheroad.com/) e registrarsi compilando l’apposito Form. Chi sarà selezionato parteciperà, in un’apposita sezione, all’edizione di Ballando con le stelle 2019, in onda dal 9 marzo all’11 maggio 2019. Abbiamo intervistato la Carlucci che sarà qui sabato e domenica.

Come mai ha deciso di partire proprio dall’Emilia-Romagna e da Reggio Emilia?
La vostra è la Regione più danzereccia d’Italia. E’ il posto dove si balla di più e ci sono una tradizione di ballo antichissima e una gande scuola. Noi siamo al terzo anno di questa edizione di Ballando on the road e vogliamo scoprire cose nuove. Per esempio vorrei sapere di più sulle Mazurke klandestine. L’Emilia è il covo di questa moda: ci si dà appuntamento su Facebook e ci si ritrova in gruppi, di notte, per esempio sotto i portici, a ballare la mazurka. Noi andiamo a cercare il talento di qualsiasi genere.

Conosce la nostra città?
Non sono mai stata a Reggio. Questa è la mia prima visita. Ho fatto tante esperienze insieme a Pavarotti e ho conosciuto Modena. So che lì da voi c’è tanta storia e tanta cultura.

Parliamo della nuova edizione di Ballando con le Stelle. I giudici saranno gli stessi? Selvaggia Lucarelli ci sarà?
La giuria rimane quella dell’anno scorso e quindi la Lucarelli ci sarà. Il programma avrà tante novità.

I concorrenti chi saranno? Ci può dare qualche anticipazione? E’ vero che vuole Elisa Isoardi in pista?
Stiamo facendo i casting, ma, prima di arrivare a una definizione del gruppo, ci vorrà del tempo. Ci sono tante persone che incontriamo e che ci piacciono. Tireremo le somme alla fine quando ci saranno tutti i possibili candidati.

Cosa vuole dire ai reggiani?
Di venire a “Ballando on the road”, perché è un’esperienza che può cambiarti la vita. Una ragazzina di 14 anni che ha partecipato, Sara Verrocchio, è poi stata a New York per uno stage di tre mesi ed è stata invitata a studiare al Jeoffrey Ballet. Le faranno un provino a febbraio.