Quantcast

Castellarano, muore stroncato da infarto sul lavoro a 46 anni

Umberto Chiesi, responsabile della sicurezza alla ceramica Coem di Roteglia, è morto per un infarto

CASTELLARANO (Reggio Emilia) – Un uomo di soli 46 anni, Umberto Chiesi, è stato stroncato da un infarto, ieri pomeriggio, mentre lavorava alla ceramica Coem di Roteglia di Castellarano in via Stradone Secchia dove era responsabile della sicurezza. Lo riporta la Gazzetta di Reggio. Il 46enne era al lavoro quando è stato colpito dal malore. I tentativi di soccorso da parte dei colleghi e poi dei sanitari, inviati dal 118, non sono serviti a nulla e l’uomo è morto sul posto.

Chiesi si è sentito male un’ora dopo la pausa pranzo. Aveva detto ai colleghi che non stava bene ed era andato verso il suo ufficio, ma a pochi passi dalla porta è crollato a terra. I colleghi hanno subito cercato di aiutarlo praticando le manovre salvavita di primo soccorso e hanno chiamato il 118.

Sul posto sono arrivate l’ambulanza da Castellarano e l’automedica da Scandiano ed è stato attivato anche l’elisoccorso che è decollato da Parma. Il mezzo è arrivato a sorvolare Roteglia ma, purtroppo, non è mai atterrato perché, nel frattempo, nonostante tutti i tentativi per salvarlo, il cuore di Chiesi aveva smesso di battere. Sul posto anche i carabinieri e gli uomini della medicina del lavoro.