Biogas a Gavassa, preoccupate anche le aziende

La Confcommercio scrive ai sindaci: "Scongiurare aggravi sulla viabilità"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La Confcommercio di Reggio Emilia si schiera contro l’impianto Iren di biogas da rifiuti previsto nella frazione di Gavassa, in un’area confinante anche con Correggio e San Martino in Rio.

In una lettera inviata oggi al sindaco del capolugo, a quelli degli altri due Comuni e al presidente della Provincia, la presidente dell’associazione Donatella Prampolini comunica infatti la preoccupazione delle aziende che operano nella zona per le ripercussioni del nuovo impianto, in particolare sul sistema viabilistico.

Un aspetto evidenziato anche dalle associazioni ambientaliste contrarie all’opera. Gli enti territoriali destinatari della missiva, in particolare, sono invitati “ad adoperarsi concretamente, affinche’, a garanzia del perseguimento di un interesse realmente pubblico, venga scongiurato qualsiasi rischio di irrisolvibili aggravi al sistema infrastrutturale e viario, e ogni pericolo per la salute dell’intera collettivita’”, scrive Prampolini.

Più informazioni su