Via Paradisi, getta i calzini con la droga dalla finestra: arrestato

In manette un 35enne tunisino a cui i carabinieri hanno sequestrato circa 1 etto di cocaina in pietra e oltre 1.800 euro

REGGIO EMILIA – Un 35enne tunisino è stato arrestato ieri pomeriggio per spaccio di carabinieri che hanno scoperto che, nel suo appartamento in un condominio di via Paradisi, in zona stazione, gestiva un remunerativo spaccio di cocaina in pietra destinata ai clienti che riceveva direttamente a casa.

A portare ieri pomeriggio i carabinieri ad appostarsi all’interno del condominio, sono state le segnalazioni di alcuni cittadini esasperati dal giro di spaccio creato dal nordafricano, il cui appartamento, ubicato al terzo piano, era oggetto di andirivieni di diverse persone. I militari si sono quindi appostati al 4° piano per verificare i movimenti sospetti segnalati. Dopo una mezz’ora i militari hanno visto uscire dall’appartamento il 35enne tunisino, noto per i precedenti in materia di sostanze stupefacenti, che, dopo essere sceso, è risalito in ascensore in compagnia di un italiano.

Quando hanno visto i carabinieri i due sono fuggiti: l’italiano è uscito dalla palazzina mentre il nordafricano è entrato  in casa chiudendo la porta a chiave. Mentre un militare ha bussato alla porta, per farsi aprire, l’altro si è appostato alla finestra della rampa delle scale con vista sul balcone dell’appartamento del 35enne tunisino che ha gettato la droga dalla finestra dentro a due calzini. Poi ha aperto ai carabinieri che, nel frattempo, hanno recuperato le due calze (quella finita nel balcone sottostante) con dentro 54,8 di cocaina in pietra e l’altra, quella finita nella rampa dei garage, con dentro altri 18 grammi di stupefacente.

La perquisizione ha portato al rinvenimento, nel portafoglio del tunisino, nascosto sotto il cuscino del divano, di 1.800 euro in banconote di vario taglio, sequestrati in quanti ritenuti provento per lo spaccio. L’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.