Quantcast

Sedicenne preso a pugni finisce all’ospedale, denunciati due coetanei

Lesioni personali aggravate in concorso l’accusa mossa ai due dai carabinieri di Albinea

ALBINEA – Due sedicenni di Reggio Emilia sono stati denunciati per concorso in lesioni personali dai carabinieri di Albinea. Secondo i carabinieri avrebbero picchiato un coetaneo in un parco a Reggio Emilia. Il giovane, dopo l’aggressione, è tornato a casa ed è andato a letto senza dire nulla. Al mattino, quando i genitori hanno notato il suo occhio nero, il sedicenne ha sminuito l’accaduto trincerandosi in un assordante silenzio.

Quando i genitori hanno saputo, in maniera del tutto incidentale, ciò che era accaduto hanno parlato con il ragazzo, l’hanno rassicurato, portato in ospedale (per lui 5 giorni di prognosi per un trauma cranico non commotivo) e poi hanno denunciato l’accaduto ai carabinieri di Albinea che, al termine delle indagini, supportate da testimonianze e da riscontri sui social (Facebook e Instagram su tutti) hanno ricostruito l’accaduto e individuato i due aggressori ora finiti nei guai.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri il sedicenne era al parco con i suoi amici quando è stato spinto dai suoi aggressori che erano con altri loro amici. Alla richiesta del motivo della spinta, i due lo hanno accerchiato e preso a schiaffi e pugni per poi allontanarsi.

Quando lo hanno incontrato di nuovo, lo hanno invitato a chiedere scusa e, nonostante le scuse a loro rivolte dall’impaurito adolescente, i due lo hanno di nuovo preso a pugni e calci, smettendo solo grazie all’intervento di alcuni amici della vittima che hanno fatto ragionare i due bulli.