Rubiera, succhia energia elettrica alla vicina: denunciato

Furto aggravato e continuato l’accusa mossa a un operaio 45enne dai carabinieri

RUBIERA (Reggio Emilia) – Un operaio di 45 anni, residente a Rubiera, è stato denunciato per furto aggravato e continuato con l’accusa di aver rubato energia elettrica a una vicina di casa dopo che gli era stata staccata perché non pagava.

E’ accaduto in un condominio di Rubiera dove i carabinieri sono intervenuti per un sopralluogo in seguito alla richiesta da parte di una pensionata 78enne reggiana che aveva notato un anomalo collegamento nel contatore che erogava energia elettrica nel suo appartamento.

I militari hanno notato che era stato realizzato un allaccio abusivo su un contatore di un condominio da cui partiva un cavo che si collegava al contatore della derubata permettendo l’assorbimento di energia necessaria per fornire di luce l’abitazione del ladro. Alla luce di quanto accertato, mentre i tecnici hanno ripristinato la situazione, il 45enne è stato denunciato per furto aggravato e continuato di energia elettrica.