Partite Iva, il Nidil Cgil organizza un incontro all’Impact Hub

Giovedì in via Statuto, 3, alle 18.30 per informare quali diritti possono esercitare e quali tutele, come malattia, infortunio, maternità dopo la riforma del jobs act degli autonomi, sono previste

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il Nidil Cgil di Reggio Emilia, categoria che segue i lavoratori interinali e partite iva, organizza un incontro dedicato proprio ai lavoratori con partita Iva giovedì 11 ottobre nei locali di Impact Hub Reggio Emilia, in Via Statuto, 3, alle 18.30. Si tratta del secondo momento divulgativo ad hoc organizzato dalla categoria in città per informare su quali diritti le partite iva possono esercitare e quali tutele, come malattia, infortunio, maternità dopo la riforma del jobs act degli autonomi, sono previste.

Dal 2017 molti lavoratori e lavoratrici a partita iva in Italia possono beneficiare di importanti tutele relative alla malattia, agli infortuni e al percepimento dell’indennità di maternità. Tutti i lavoratori e le lavoratrici che versano i contributi alla gestione separata INPS non iscritti ad ordini professionali, possono godere di queste importanti tutele senza dover pagare nulla e senza entrare in conflitto con le eventuali assicurazioni private stipulate in proprio.

“Conoscere i propri diritti è l’unico modo per esercitarli e usufruire delle tutele previste – spiega in una nota il NiDil Cgil di Reggio Emilia – . Per questo invitiamo a partecipare alle iniziative messe in campo ma anche a rivolgersi ai nostri uffici e al Patronato Inca per avere assistenza e consulenza dall’inizio alla fine del percorso”.

Sarà presente Silvano Cavalletti – responsabile Formazione e consulenza Inca Reggio Emilia – per entrare nel merito delle casistiche più frequenti e per dare tutte le notizie utili al fine di poter godere delle tutele di cui si dispone per legge. Alla fine dell’incontro seguirà un aperitivo offerto dalla CGIL Reggio Emilia. L’evento è libero e gratuito ma è gradita conferma via WhatsApp  al 3384623474 o scrivendo una mail a mailto:re_precari@er.cgil.it

Più informazioni su