Quantcast

Export, un miliardo verso i paesi emergenti

Sul podio delle destinazioni, secondo i dati della Camera di commercio, Cina, Turchia e Messico

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Dei quasi 10 miliardi di beni esportati dalla provincia di Reggio Emilia, il 10% (circa un miliardo) e’ destinato ai cosiddetti paesi di piu’ recente industrializzazione (Nic): Filippine, Indonesia, Malesia, Tailandia, India, Cina, Sud Africa, Brasile, Messico e Turchia. Sul podio ci sono in particolare la Cina (con 297 milioni), seguita dalla Turchia (165 milioni) e il Messico (138 milioni).

Lo rileva la Camera di commercio reggiana che, analizzando i dati Istat, segnala come “con una crescita del 16,5% in un anno le esportazioni di prodotti ‘made in Reggio Emilia’ verso questi territori sono salite, nel 2017 a 945 milioni di euro dagli 811 milioni di un anno prima”.

Nel primo semestre di quest’anno, le esportazioni hanno invece gia’ raggiunto i 486 milioni, il 9% in piu’ rispetto al gennaio-giugno 2017. Anche gli approvvigionamenti della provincia dai paesi “Nic” mostrano poi un trend in crescita che nel 2017, con un incremento del 12%, ha portato il valore dell’import a 940,3 milioni.

A proposito della tipologia dei prodotti inviati oltre oceano, i due terzi delle vendite riguardano i prodotti meccanici ( per un valore di 611 milioni). Con un valore di oltre 71,7 milioni per ognuno dei comparti, le esportazioni sia del sistema moda che di apparecchi elettrici si collocano al secondo gradino. Seguono infine il comparto agroalimentare che esporta merci per 45,6 milioni e il settore ceramico, per 33,7 milioni di beni.

Più informazioni su