Continua la crescita di Iren nel settore dell’Ambiente

Acquisito il 100% del Gruppo San Germano e il 48,85% di Seta

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Continua la crescita di Iren nel settore dell’Ambiente. La multiutility ha infatti finalizzato l’acquisizione del 100% del Gruppo San Germano, primario operatore della raccolta e del trattamento dei rifiuti in Piemonte, Emilia e Sardegna, e del 48,85% di SETA, operatore pubblico nell’area nord di Torino.

Iren ha acquisito l’intera quota azionaria di San Germano e della sua controllata CMT dal Gruppo Derichebourg. Con sede a Pianezza (Torino), San Germano si occupa di raccolta, trasporto rifiuti e di lavaggio stradale per una clientela costituita da soggetti pubblici, con un fatturato di circa 65 milioni di euro, con una volumetria di raccolta di circa 250 Kton/anno. Opera presso 20 siti operativi, gestisce servizi ambientali in 145 comuni per circa un milione di abitanti nelle regioni Piemonte, Sardegna, Lombardia e Emilia Romagna, con un organico di oltre 800 dipendenti.

CMT si occupa di raccolta differenziata e riciclaggio di carta, cartone e plastica, con un fatturato di circa 11 milioni di euro ed opera su 6 siti operativi in Piemonte e Sardegna. I siti principali sono i siti di Pianezza e di La Loggia e la capacità autorizzata è di circa 100 Kton/a.

Paolo Peveraro e Massimiliano Bianco, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo IREN hanno dichiarato che “l’acquisizione del Gruppo San Germano costituisce un importante passo in avanti nell’implementazione delle linee guida delineate nel Piano Industriale e presenta una perfetta compatibilità strategica e industriale rispetto agli obiettivi dell’area di business Ambiente. Consente allo stesso tempo di ampliare la presenza in due nostre regioni di riferimento, il Piemonte e l’Emilia Romagna, e di estendere l’attività di Iren ad una nuova area, la Sardegna. Inoltre l’interessante patrimonio impiantistico acquisito in ambito di trattamento e smaltimento dei rifiuti rinforzerà la dotazione di asset industriali del Gruppo”.

Iren ha inoltre perfezionato una seconda acquisizione, rilevando da SMC Smaltimenti controllati S.r.l. – società del Gruppo Waste Italia, un ramo di azienda costituito dalla partecipazione del 48,85% del capitale sociale della Società Ecologica Territorio Ambiente (SETA) S.p.A. e delle attività di chiusura e gestione post mortem della discarica di Chivasso 0.

Seta è attiva nel settore della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti nel territorio dell’Ambito Territoriale Ottimale Rifiuti (ATO-R), Sub Ambito Bacino 16, con un bacino di 228 mila abitanti serviti, ed è controllata al 51,15% da alcuni Comuni facenti parte del Consorzio di Bacino 16 (siti nell’area a nord di Torino), sia direttamente per il 32,37% e sia indirettamente per il tramite dell’ente consortile stesso che ne detiene il 18,78%. La società è affidataria per un periodo di 15 anni a decorrere dal 27/11/2014 del servizio integrato di raccolta dei rifiuti urbani nell’ambito del Bacino 16 (Provincia di Torino).

Il prezzo di acquisto del ramo di azienda è stato pari a 2,9 milioni di euro. SETA ha realizzato nel 2017 ricavi per circa 36,3 milioni di euro e un EBITDA di circa 6 milioni di euro con oltre 230 dipendenti. I rifiuti raccolti sono stati pari a circa 90 Kton/a.

Più informazioni su