Cavriago, vuole scusarsi con l’amico: manda in ospedale il padre

Lesioni personali aggravate e porto abusivo di armi l’accusa mossa a un 50enne dai carabinieri che gli sequestrano un tubo d’acciaio utilizzato contro la vittima

Più informazioni su

CAVRIAGO (Reggio Emilia) – Un 50enne residente a Cavriago è stato denunciato per lesioni personali aggravate e porto abusivo d’armi dopo che ha aggredito un 60enne a cui ha spezzato una costola con un tubo d’acciaio.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione locale, che hanno condotto le indagini, il 50enne, con l’apparente intento di voler far pace con un amico, con cui non si parlava da qualche mese a seguito di un litigio per futili motivi, è andato a casa sua chiedendo al padre di intercedere per lui in modo tale da poter riappacificare i rapporti.

Al diniego del padre, è andato su tutte le furie e ha iniziato a minacciare di morte l’uomo. Poi è andato in macchina, ha preso un tubo d’acciaio e ha iniziato a colpire il 60enne. Sul posto sono arrivati i carabinieri e i soccorritori inviati dal 118. Per il sessantenne una prognosi di 20 giorni per frattura ad una costola e per il 50enne una denuncia per lesioni.

Più informazioni su