Via Turri, ucraino denunciato per violenza sessuale

Il ventenne avrebbe palpeggiato il sedere di una ragazzina che stava aspettando un'amica in strada

REGGIO EMILIA – Il padre di una ragazzina ha denunciato un ucraino di 20 anni che, ubriaco, avrebbe molestato sua figlia ieri in via Turri. Il padre della giovane ha chiamato la polizia sostenendo che, mentre la figlia stava aspettando un’amica in strada, è stata avvicinata da un ragazzo a bordo di una bicicletta che le avrebbe palpeggiato con forza il fondoschiena, per poi fischiettare e dirigersi verso la stazione.

Gli agenti sono arrivati sul posto e hanno iniziato a cercare l’uomo. Preziosa la collaborazione della ragazzina che, seppur molto scossa, ha offerto elementi determinanti per l’espletamento delle indagini. Dopo poco è stato fermato un ventenne ucriano, regolare, in evidente stato di ebbrezza, che è stato subito riconosciuto dalla vittima. L’uomo è stato denunciato per violenza sessuale aggravata.