Va al lavoro ubriaco e poi aggredisce i carabinieri: arrestato

Resistenza e violenza a pubblico ufficiale le accuse mosse a un 48enne abitante a Bibbiano dai carabinieri di Quattro Castella

BIBBIANO (Reggio Emilia) – Va al lavoro ubriaco disturbando, poi aggredisce i carabinieri: arrestato. Resistenza e violenza a pubblico ufficiale le accuse mosse a un 48enne abitante a Bibbiano dai carabinieri di Quattro Castella portato alla ragione solo con un forte calmante. Due militari feriti con prognosi di 5 e 7 giorni. Medicato anche l’uomo, ferito a seguito di condotte autolesionistiche

E’ successo l’altra notte nei pressi di un esercizio pubblico di Bibbiano: un uomo, probabilmente complice l’uso smodato di alcolici, si è presentato al lavoro visibilmente ubriaco e all’invito a tornare a casa ha incominciato ad andare in escandescenza. La condotta molesta dell’uomo è stata segnalata ai carabinieri che, subito intervenuti sul posto, hanno dovuto contenere la furia dell’uomo andato ulteriormente in escandescenza alla sola vista dei militari che ha aggredito.

Seppur a fatica i carabinieri sono riusciti ad aver la meglio sull’esagitato che è stato fatto salire su un’ambulanza che lo ha portato in ospedale. Anche al Franchini di Montecchio l’uomo ha continuato nella sua condotta violenta rifiutando di essere avvicinato anche dai sanitari. Solo la somministrazione di un forte calmante è riuscito a riportarlo alla ragione consentendo anche le cure. In seguito alla sua condotta violenta 2 militari sono dovuti ricorrere alle cure venendo dimessi con una prognosi di 5 e 7 giorni. Anche l’uomo è stato medicato e trattenuto in ospedale dove questa mattina è stato dimesso dopo essere stato piantonato in stato d’arresto dai militari.

Oggi è comparso davanti al tribunale di Reggio Emilia per rispondere delle accuse a lui contestate.