Il primo Tricolore al pianista siriano: concerto al chiuso in caso di maltempo

Aeham Ahmad, l'artista di Yarmouk, riceverà l'omaggio alle 13 in sala del Tricolore e suonerà alle 22 a Festareggio. I dibattiti di domenica

REGGIO EMILIA – Aeham Ahmad, il pianista di Yarmouk che è diventato il simbolo della tragedia umanitaria che si sta consumando in Siria, suonando il pianoforte per strada, tra le macerie del campo profughi palestinese alle porte di Damasco, domenica sera alle 22 suonerà dal vivo a Festareggio in occasione del concerto benefico promosso da Boorea Cooperativa e Arci Reggio Emilia per sostenere la campagna Reggio for Syria e diffondere il suo messaggio di pace e speranza per il popolo siriano.

In caso di maltempo il concerto si terrà al chiuso all’interno delle Fiere di Reggio Emilia. I biglietti saranno disponibili alle casse a partire dalle 19. Prima del concerto, alle 13 in municipio, Aeham Ahmad riceverà il Primo Tricolore che gli sarà consegnato dall’assessore alla Città internazionale Serena Foracchia. Sarà presente anche il presidente di Arci Daniele Catellani in rappresentanza di Reggio for Syria. La cerimonia sarà aperta al pubblico.

I dibattiti di domenica
Istruzione e Cultura per far ripartire il Paese nei dibattiti di domenica 2 settembre a FestaReggio. La cultura diffusa, strumento di partecipazione e lotta alle disuguaglianze, sarà il fulcro dell’incontro di domenica 2 settembre a FestaReggio in Spazio alle Idee, alle 21, tra Enrico Giovannini, portavoce di Asvis, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Massimo Mezzetti, assessore alla Cultura, politiche giovanili e politiche per la legalità della Regione Emilia-Romagna, Valeria Montanari, assessora ad Agenda digitale, Partecipazione e Cura dei quartieri del Comune di Reggio. L’incontro, in collaborazione con i Giovani Democratici, sarà moderato da Giacomo Bottas, direttore della rivista politica Pandora.

In contemporanea, alle 21 nella Piazza Grande di FestaReggio, dibattito dal titolo “Scuola, famiglia, lavoro: si riparte da Reggio” con Vanna Iori, senatrice Pd e capogruppo Pd in commissione Istruzione Pubblica, Raffaella Curioni, assessora a educazione e conoscenza del Comune di Reggio e Marco Incerti Zambelli, dirigente scolastico.