Montecchio, anni di botte alla moglie: arrestato

In manette un 36enne reggiano per lesioni e maltrattamenti in famiglia nei confronti della consorte 36enne. Costole rotte e polmone perforato le conseguenze riportate dalla donna per le violenze subite

MONTECCHIO (Reggio Emilia) – Un 36enne reggiano è stato arrestato per lesioni e maltrattamenti in famiglia dopo che, in seguito all’ennesima discussione con la moglie, quest’estate, le ha rotto le costole. In precedenza, nell’agosto scorso, l’uomo, dopo anni di violenze ripetute, aveva spinto la donna sui dei cocci di vetro provocandole il perforamento di un polmone e ferite da taglio.

Per quest’episodio la 35enne aveva deciso di interrompere la convivenza. Una scelta che, oltre a provocare, nell’immediato, una violenta reazione dell’uomo non ha posto fine alle violenze. Già nel mese di giugno il 36enne si era presentato a casa della moglie sottraendole 100 euro dalla borsetta, ma poi, la settimana dopo, presentatosi nuovamente, l’aveva picchiata rompendole due costole.

Dopo la denuncia il sostituto procuratore Maria Rita Pantani ha chiesto e ottenuto dal GIP del tribunale di Reggio Emilia un’ordinanza di custodia cautelare in carcere che giovedì scorso è stata eseguita dai carabinieri di Montecchio che hanno arrestato il 36enne reggiano.