Quantcast

Il liceo artistico Chierici torna più bello e sicuro foto

Conclusi i lavori per cui la provincia aveva sforato il patto di stabilità

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Un liceo artistico piu’ accogliente e funzionale, ma soprattutto piu’ sicuro, quello presentato questa mattina dalla Provincia di Reggio Emilia, a conclusione dei lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza anti-sismica che hanno interessato nei mesi scorsi il Chierici.

“Un intervento importante, anche per l’importo dei lavori, 2,5 milioni di euro, che non e’ stato affatto scontato”, commenta il presidente della Provincia di Reggio Emilia Giammaria Manghi ricordando il travagliato iter di questo cantiere. “La Provincia aveva infatti assegnato questa somma gia’ nel 2012, ma le risorse erano poi state bloccate da quel Patto di stabilita’ che per diversi anni ha impedito a tante pubbliche amministrazioni di non poter spendere tutte le risorse che pure si avevano a disposizione”, sottolinea il presidente.

“Ma nel 2015, con una scelta controcorrente ed anche coraggiosa condivisa dalla maggioranza, come Provincia abbiamo deciso di non rispettare piu’ quel vincolo e di sbloccare quei 2,5 milioni, avviando le procedure che poi nell’agosto 2016 ci hanno permesso di assegnare i lavori: tra una regola da rispettare e una priorita’, come la sicurezza dei nostri studenti, da onorare, abbiamo optato per la seconda”.

Successivamente lo Stato ha deciso di non applicare piu’ sanzioni nei confronti delle pubbliche amministrazioni che non rispettavano il Patto di stabilita’ e, dunque, tutto si e’ concluso per il meglio. Ma le buone notizie, per studenti e docenti del Chierici, non sono finite. Grazie ad economie nei lavori sono infatti disponibili ancora 200.000 euro che verranno utilizzati nelle prossime settimane per ristrutturare il cortile interno ed i laboratorio di grafica, annuncia la vicepresidente con delega all’Istruzione della Provincia Ilenia Malavasi.

Più informazioni su