Landi Renzo, bene l’Automotive: male il gas

Semestrale con luci e ombre che vede un utile di 1,7 milioni nel business principale e una perdita di 2 milioni e 558mila euro nel gas. L'indebitamento sale a 51 milioni e 625mila euro

REGGIO EMILIA – Landi Renzo, bene l’Automotive: male il gas. Cresce l’indebitamento. Il Cda del gruppo si è riunito oggi è approvato una semestrale con luci e ombre. Le luci riguardano il settore automotive che chiude il semestre con un utile di 1,7 milioni di euro e con un forte incremento della marginalità.

“In questa prima metà dell’anno abbiamo dato una decisa accelerata alla nostra attività nel settore automotive, il nostro business per eccellenza, proseguendo nello sviluppo internazionale del Gruppo, forti di un team manageriale molto preparato e pronto ad affrontare le sfide che caratterizzano questo settore sempre più competitivo”, ha commentato Stefano Landi, Presidente di Landi Renzo S.p.A.

Il Gruppo Landi Renzo nel primo semestre 2018 ha registrato ricavi, a parità di perimetro, ovvero considerando solo il settore Automotive, pari a 97 milioni e 296mila euro, in aumento rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente (87 milioni e 258mila euro, +11,5%). L’importante incremento è determinato principalmente dal buon andamento del canale After Market, in particolare sui mercati emergenti in cui si sono concentrate le iniziative commerciali del Gruppo.

Le note dolenti arrivano dalla divisione Gas Distribution e Compressed Natural Gas. Il settore “Gas Distribution e Compressed Natural Gas” (che nel 2017 era essenzialmente rappresentato dalla società controllata Safe Spa) è stato oggetto di un accordo strategico di aggregazione con Clean Energy Fuels Corp finalizzato alla creazione del secondo gruppo del settore a livello globale in termini di volume di affari. L’operazione di aggregazione è stata realizzata mediante la costituzione di una Newco denominata Safe & Cec S.r.l. ed il successivo conferimento del 100% di Safe S.p.A. da parte del Gruppo Landi e del 100% di Clean Energy Compressor Ltd (oggi denominata “IMW Industries Ltd”) da parte di Clean Energy Fuels Corp.

Nei primi sei mesi dell’esercizio 2018 il settore Gas Distribution e Compressed Natural Gas ha realizzato vendite nette consolidate per 26 milioni e 322mila euro e una perdita dopo le imposte di 2 milioni e 588mila euro. “I risultati del semestre sono legati sia alla stagionalità del business, sia ad alcune inefficienze iniziali tipiche di un Gruppo avviato da pochi mesi che ha ancora in atto un processo di armonizzazione e riorganizzazione”, spiega il gruppo Landi Renzo.

Infine si diceva dell’indebitamento che è leggermente in crescita e sale a 51 milioni e 625mila euro (erano 49 milioni e 968mila a fine 2017).