Fiere, il doppio bando fa infuriare Terminal One

Il gestore degli eventi del polo di via Filangieri: "In questa incertezza è impossibile programmare"

REGGIO EMILIA – Il “doppio” bando sulle Fiere di Reggio Emilia fa storcere il naso a Terminal one, societa’ che raggruppa 16 imprenditori del territorio e che ha attualmente in mano la gestione degli eventi nel polo di via Filangeri. Si parla di due bandi perche’ mentre il primo – per il rinnovo dell’affitto dei capannoni in cui organizzare le manifestazioni – e’ stato appena pubblicato (e’ annuale per tutto il 2019 e scade il 17 ottobre) tra un mese potrebbe arrivare la pubblicazione anche del bando d’asta per la cessione definitiva dell’intero complesso.

Il presidente di Terminal one, Guido Prati, che qualche tempo fa non aveva fatto mistero dell’intenzione di acquistare gli immobili, sollecitando anzi la procedura di vendita, spiega dunque il suo disappunto: “Avremmo preferito che prima avvenisse la pubblicazione del bando per la cessione in modo da poter programmare il futuro”.

Secondo il presidente infatti la scarsa chiarezza sulla vendita del complesso fieristico ha determinato che contatti gia’ presi con potenziali investitori siano stati vanificati dalla mancanza del bando per acquistare i capannoni e, per contro, dall’emissione di quello di affitto annuale. Con quest’ultimo che consente di programmare investimenti solo di corto respiro. A questo punto resta da capire a quale dei due bandi l’attuale gestore delle fiere partecipera’, o se ha intenzione di farlo.