Febbre del Nilo, terzo caso nel Reggiano

Si tratta di una persona anziana residente nel distretto di Reggio Emilia: le sue condizioni non destano preoccupazione

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La direzione dell’Azienda Usl di Reggio Emilia informa che è stato confermato il terzo caso di West Nile in una persona anziana residente nel distretto di Reggio Emilia. Le condizioni del paziente, attualmente ricoverato all’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, non destano preoccupazione. Anche questo caso presentava sintomi riconducibili ad una forma neuro invasiva, caratterizzata da febbre alta, mal di testa, debolezza muscolare, tremori, senza encefalite.

Il caso dell’anziana a Reggio segue quello di un uomo fra i 50 e i 60 anni ammalatosi nel distretto di Guastalla e quello di un 69enne reggiano, proveniente da un soggiorno in Romagna. Sono stati inoltre riscontrati due casi asintomatici in due donatori di sangue, grazie alle sistematiche analisi svolte sulle sacche che rendono assolutamente sicure le trasfusioni.

Più informazioni su