Castelnovese in campo per tornare agli antichi fasti foto

La squadra gialloverde griffata Donelli Avvolgibili è tornata in Promozione con le idee chiare: consolidare la categoria per crescere stagione dopo stagione. L'allenatore Mattia Orlandini: "Stiamo crescendo domenica dopo domenica. Amadei e Miftah risulteranno decisivi nei momenti chiave"

Più informazioni su

CASTELNOVO SOTTO (Reggio Emilia) – Una Castelnovese-Meletolese più agguerrita che mai si ripresenta in Promozione dopo una Prima categoria vissuta da protagonista insieme al Vezzano, altra realtà che ha cambiato marcia proprio negli ultimi periodi. Oggi la Castemele è una società rinata, ringiovanita in tutti i settori, pronta a ricostruire quel ciclo vincente fondamentale per riportare la bandiera gialloverde più in alto che mai.

Ricostruire, consolidare la categoria e crescere anno dopo anno, senza fare il passo più lungo della gamba. Abbiamo incontrato Mattia Orlandini, allenatore della Castelmele, per fare il punto su squadra, futuro e ambizioni del club.

Mister, in queste prime gare abbiamo visto una buona Castelnovese
Assolutamente sì. I ragazzi stanno crescendo e, anche domenica scorsa, nonostante la sconfitta, ho visto una grande prestazione. Non regaliamo niente a nessuno anche se siamo impegnati a ricostruire. Ho molta fiducia nel gruppo.

L’anno scorso la Castelnovese si è resa protagonista di una bellissima cavalcata, duello col Vezzano che rimarrà nella storia
Una stagione combattutissima contro avversari leali e di grande valore. Alla fine siamo stati premiati entrambi. Con la società mi ero preso l’impegno di riportare la squadra in Promozione entro 2 anni, ci siamo riusciti con 12 mesi d’anticipo.

Certo che ora la musica è cambiata
L’anno scorso eravamo abituati a vincere e a stare in alto, oggi dobbiamo salvarci e strappare punti in ogni gara. Siamo passati da dettare i tempi del gioco a fare buona difesa e a cercare di mettere in difficoltà avversari di spicco come il Bibbiano. Stiamo lavorando bene, sono certo che riusciremo a raggiungere i nostri obiettivi.

Dal mercato sono arrivati diversi nomi importanti per cercare di consolidare la categoria
Abbiamo preso Amadei, ragazzo che ha giocato sempre in queste categorie. Bomber d’esperienza, coi suoi 33 anni sarà fondamentale nei momenti chiave. Inoltre abbiamo inserito tanti ragazzi giovani, di prospettiva, ragazzi di grande valore che sicuramente sapranno farsi apprezzare anche in futuro. Credo molto in loro. Infine abbiamo preso Miftah…

Miftah è sicuramente il vero colpo di mercato. A 39 anni è ancora uno dei migliori attaccanti per la categoria
Ci ha fatto subito una grande impressione. Ragazzo serio, professionista che ha giocato in tutta Italia. Ha sposato la nostra causa e si è subito messo a disposizione della società. Al momento sta crescendo sotto il piano fisico, domenica dopo domenica migliora. Quando sarà al top della forma farà la differenza. Anche a 39 anni.

Parliamo del club, Dario Donelli crede molto nel tuo lavoro
Una persona di grande qualità. Lui è il nostro main sponsor ma è anche impegnato in società come dirigente. Ho sempre apprezzato la sua umiltà e la sua disponibilità. Ringrazio Dario per i tanti consigli, per il sostegno che mi ha dato nei giorni di difficoltà, per tutto.

Uno sguardo alle prossime partite
Abbiamo davanti solo delle finali. Possiamo giocare contro l’ultima in classifica o contro la prima. Non importa. Quello che conta è dare sempre il massimo e crescere, stagione dopo stagione. Lavorare con la Castelnovese è molto stimolante per me, mi hanno dato la possibilità di stilare un progetto a medio-lungo termine e farò del mio meglio per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Più informazioni su