Casina, rifugiato muore in un incidente sul trattore

Un 27enne del Gambia è stato sbalzato dal mezzo, questa mattina, nelle campagne di Casa Masello. Il cordoglio della Dimora d'Abramo

CASINA (Reggio Emilia) – Un 27enne del Gambia. Buba Darbae, è morto in un incidente avvenuto questa mattina nelle campagne di Casa Masello a Casina. Erano le 8,25 e il giovane era impegnato in operazioni di taglio legna e pulizia del bosco per conto di ditte locali insieme ad altri ragazzi.

Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato sbalzato da un trattore, guidato da un’altra persona, mentre lavorava in pendenza. Il 27enne era un rifugiato in un programma gestito dalla Dimora di Abramo e, insieme a connazionali e ad altri africani, risiedeva da un paio d’anni a Felina.

Il cordoglio della Dimora d’Abramo
“Siamo profondamente colpiti e addolorati per la tragica scomparsa di Buba Darbae, giovane che nei due anni di permanenza nel nostro territorio si era sempre distinto per impegno, serietà, desiderio e capacità di inserirsi nelle comunità in cui ha vissuto”.
Così la cooperativa Dimora d’Abramo esprime il cordoglio per la morte del giovane 27enne di origini gambiane morto nei pressi di Casina nel corso di operazioni di taglio di legna e pulizia del bosco effettuate da operatori locali.

“Sulle circostanze del tragico incidente – prosegue la cooperativa sociale – stanno indagando gli inquirenti; per parte nostra non possiamo che esprimere il profondo dolore per questa perdita e il cordoglio degli amministratori e di tutti gli operatori della nostra cooperativa, ricordando Buba come ragazzo esemplare, fortemente impegnato in un percorso scolastico che lo aveva portato ai più alti livelli tra quanti, giungendo nel nostro territorio, vedono proprio nello studio il primo elemento di integrazione”.

“Con commozione – conclude la Dimora d’Abramo – ci stringiamo alla famiglia, con la quale stiamo stabilendo i necessari contatti, e siamo vicini a tutti coloro che con Buba hanno condiviso amicizia e affetto”.