Quantcast

Bando periferie, Marchi: “Per noi i progetti sono ok”

L'assessore replica al M5S: "Anche così c'è incertezza sui fondi, ma noi andiamo avanti lo stesso"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “Se il quadro fosse quello in cui i progetti esecutivi saranno finanziati, il Comune di Reggio Emilia starebbe tranquillo. Ma ad oggi noi questo non lo sappiamo”. Lo dice in Consiglio comunale l’assessore al Bilancio Daniele Marchi, rispondendo al Movimento 5 stelle (assente dall’aula) sulla questione dei finanziamenti congelati del bando periferie per riqualificare il quartiere Santa Croce.

E’ stato il consigliere Norberto Vaccari, infatti, ad affermare che la mancata erogazione dei fondi da parte del Governo e’ collegata ai ritardi di progettazione dell’amministrazione. Versione smentita dall’assessore che sottolinea: “Il gruppo di monitoraggio della presidenza del Consiglio dei ministri ha ricevuto tutti i progetti con il relativo avanzamento dei lavori. Lo slittamento della convenzione al 2020 ha determinato di non proseguire un iter che per quanto riguarda il Comune di Reggio Emilia e’ molto avanzato. Non e’ corretto dire che il Comune e’ indietro”.

Tra l’altro, afferma Marchi, “i progetti sono gia’ stati pagati, parliamo di circa un milione che non sappiamo se tornera’ indietro. Ecco perche’ l’Anci (l’associazione dei Comuni) dopodomani si trova a Roma per decidere quali iniziative legali prendere per tutelare dei diritti lesi”. Per l’esponente della giunta pero’, almeno un punto fermo c’e’: “Il Comune di Reggio Emilia non si ferma perche’ quei progetti sono prioritari. Troveremo i modi per finanziarli a cominciare dall’andare nelle sedi preposte per far rispettare i patti presi e anche, visto che non c’e’ la volonta’ politica nazionale, ipotizzando risorse alternative”.

Più informazioni su