Al Messori di Chiozza una Spal senza precedenti foto

Niente da fare per Modena, Reggio e Sassuolo: a trionfare sono gli estensi

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Due giorni vissuti al massimo, due giorni che hanno trasformato la piccola Chiozza in una delle capitali del calcio giovanile. Tanti addetti ai lavori, tantissimi tifosi e sostenitori dei giovani in campo, ma soprattutto tantissimi volontari, con una divisa blu, a fare di tutto per tenere i giri alti nel motore della macchina organizzativa.

Sabato 1 settembre si è svolto il Torneo Messori, evento che ha visto alcune delle più promettenti squadre della categoria Esordienti d’Emilia contendersi il primo posto.

Due giorni importanti anche per la rinata Reggiana che ha preso parte, sotto la bandiera di Reggio Audace, a questa prestigiosa sfida. Hanno partecipato anche Sporting Chiozza, Sassuolo, Spal, Modena, Parma, Bologna e Imolese. Oltre al nuovo campo in erba sintetica è stato impegnato anche lo Stadio Torelli di Scandiano, una delle strutture più belle della provincia. Passiamo ai risultati della giornata.

In mattinata tutti in campo dalle 9 circa, con il pieno d’applausi anche per il Pro Modena, altro nobile club che, come la Reggio Audace, ha rotto il ghiaccio col calcio giocato proprio nella manifestazione organizzata dal Chiozza.

Nel pomeriggio la fase finale con lo Sporting che ha tenuto testa alla più forte Imolese, perdendo solo 4-2, bene anche la Reggio Audace, sconfitta 2-1 dal Sassuolo ma fiduciosa vista la buona gara offerta dai ragazzi in casacca granata.

Spietato il Modena sul Bologna: 1-0 di misura dal sapore di grande squadra. Chiude il match tra Spal e Parma, con la compagine di Ferrara che si è imposta per 2-1. La classifica parla chiaro: Spal al primo posto, a seguire Parma, Modena, Bologna, Sassuolo, Reggio Audace, Imolese e Sporting.

Al termine dei due giorni di grande calcio la società organizzatrice ha divulgato un comunicato a ringraziamento dei tanti volontari che hanno reso possibile questa doppia maratona di calcio giovanile. Una squadra di amici e sostenitori che hanno fatto l’impossibile per garantire campi da gioco perfetti, spogliatoi sempre puliti, materiale a disposizione e pranzo in tavola. I veri top player di questa edizione sono loro.

Soddisfatto anche mister Leo Matta, uno degli allenatori più stimati della provincia. Il grande conoscitore di calcio, impegnato coi settori giovanili da oltre 20 anni, è da poco approdato allo Sporting Chiozza dopo una lunga parentesi col Fiorano: “Ringrazio la società per avermi dato fiducia, a Chiozza ho ritrovato tantissimi amici e tantissimi ragazzi di grande valore. Sono onorato di poter lavorare con questa maglia” Matta, che ha allenato anche il Castellarano in Eccellenza, ha concluso dicendo: “La mia esperienza è a disposizione dello Sporting Chiozza, farò del mio meglio per onorare questi colori”

Più informazioni su