Era di Campagnola il centauro deceduto a Ferragosto foto

Andrea Mortari aveva 46 anni. Si è schiantato frontalmente con un'auto sulla Cispadana a Luzzara. Feriti due fidanzati

BASSA (Reggio Emilia) – Era di Campagnola e aveva 46 anni il centauro che è deceduto a seguito di un terribile schianto nel pomeriggio di Ferragosto. Andrea Mortari, questo il suo nome, era un motociclista di lunga esperienza, appassionato delle due ruote e grande viaggiatore. Il suo viaggio terreno è terminato nel tratto luzzarese della Cispadana, poco prima delle ore 16. Mortari era in sella alla sua Ktm nera ed arancione quando in una curva – una delle poche nella grande arteria della Bassa – si è scontrato frontalmente con una Alfa Mito con a bordo una coppia di giovani fidanzati di Suzzara. La vettura procedeva in senso opposto alla moto, che è finita contro il cofano mentre il motocilista è stato catapultato prima sull’auto poi a terra. Per Mortari non c’è stato scampo.

I due ragazzi sono stati trasportati d’urgenza al vicino Ospedale di Guastalla e medicati: fortunatamente le loro condizioni non sono gravi; l’auto ha assorbito completamente l’urto e sarà da rottamare.
Sul posto, a regolare il traffico e a svolgere i rilievi di legge, sono intervenuti agenti della Polizia Municipale dell’Unione Bassa Reggiana.

La vittima era originaria di Chieti  ma da anni abitava nel reggiano. Dipendente di un’azienda metalmeccanica, era fidanzato. Per la data delle esequie si attende il nulla osta della Procura.