Stupro alle ex Reggiane, arrestato un ghanese

Il 30enne è stato fermato, 36 ore dopo l'aggressione, in una struttura ricettiva di Trento

REGGIO EMILIA – E’ stato arrestato dalla polizia e dai carabinieri l’uomo che avrebbe stuprato una donna dell’Est Europa il 27 luglio scorso nell’area delle Ex Reggiane. A 36 ore di distanza dalla violenta aggressione, è finito in manette il ghanese Richard Kyeremeh, 30 anni, regolare sul territorio nazionale,che è stato individuato in una struttura ricettiva di Trento.

L’intervento di personale dell’Arma dei Carabinieri e della Squadra Mobile di Trento hanno permesso di identificare l’uomo nei confronti del quale la Squadra Mobile reggiana aveva raccolto gravi e concordanti per la violenza sessuale consumata, la notte prima, nell’area delle ex Reggiane.

L’uomo ora è in carcere a Trento. Il ghanese, dopo la violenza, era andato prima, in Romagna e, poi, a Trento. Il Gip di Trento ha convalidato il fermo e disposto la custodia cautelare in carcere. Il fascicolo passa, ora, al Tribunale di Reggio Emilia per competenza territoriale.