Quantcast

Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Spari contro migranti a Napoli e Pistoia

Nel capoluogo campano un venditore ambulante, Cisse' Elhadji Diebel, 22 anni, senegalese in Italia con permesso di soggiorno, è stato ferito a una gamba da due sconosciuti. In Toscana un altro episodio. Il parroco; "Gli hanno urlato 'negri di merda'"

REGGIO EMILIA – Un venditore ambulante, Cisse’ Elhadji Diebel, 22 anni, senegalese in Italia con permesso di soggiorno, è stato ferito a una gamba da due sconosciuti con un colpo di pistola. Il fatto è avvenuto in via Milano, nel quartiere Vasto, non lontano dalla stazione ferroviaria centrale.

L’immigrato, intorno alle 22 di ieri sera, si trovava in compagnia di due amici, in strada, quando è sopraggiunto uno scooter con a bordo due persone: secondo quanto riferito dai compagni della vittima i due erano di pelle bianca, e uno di loro ha esploso alcuni colpi di pistola, forse tre, uno dei quali ha colpito a una gamba il senegalese. Il ferito è stato condotto nell’ospedale San Giovanni Bosco, dove sarà sottoposto a intervento chirurgico per l’estrazione del proiettile, rimasto conficcato nell’arto. Diebel non è in pericolo di vita. Sull’episodio indaga la Polizia di Stato.

Spari contro migrante a Pistoia
Uno o due colpi di pistola, accompagnati da un epiteto razzista, sarebbero stati esplosi ieri sera, intorno alle 23, contro un migrante ospite della parrocchia di Vicofaro che è rimasto illeso. Ne dà notizia il parroco di Vicofaro don Massimo Biancalani sul suo profilo facebook che ha denunciato il fatto in questura. “Due giovani italiani al grido ‘negri di merda’ – scrive – hanno sparato uno o due colpi di arma da fuoco in direzione di uno dei nostri ragazzi migranti che è rimasto illeso”.