Quantcast

Il Sassuolo piega l’Inter con un rigore di Berardi

Nerazzurri puniti da un calcio di rigore concesso per fallo di Miranda su Di Francesco

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – In un Mapei Stadium gremito in ogni ordine di posto l’Inter stecca la prima prova, complice l’assenza a centrocampo del neo acquisto Radja Nainggolan. Il Sassuolo comanda il gioco e agguanta il successo grazie alla trasformazione del penalty dagli undici metri per mano di Berardi.

Primo tempo
Il primo sussulto a rete arriva al quarto minuto quando Bourabia decide di premere sull’acceleratore seminando il panico all’interno dell’area di rigore nero-azzurra, a rallentarlo provvede Handanovic con un intervento prodigioso. La prima fiammata ospite la si annota sul taccuino al ventesimo, Icardi prova il colpo magistrale mirando all’angolino basso di destra, Consigli dal canto suo non si lascia cogliere impreparato e devia sul fondo. Sette minuti dopo Miranda la combina grossa stendendo Di Francesco, il direttore di gara senza alcuna esitazione assegna il penalty dagli undici metri. Sul dischetto si presenta Berardi, Handanovic intuisce, nonostante ciò la sfera termina nel sacco. Vantaggio meritato in quanto il Sassuolo costringe il nemico a rifugiarsi in trincea. Icardi da buon capitano prova a scuotere i propri compagni, ma per l’Inter non è serata. La formazione milanese è ancora in fase di rodaggio. Sugli sgoccioli del primo tempo Berardi spreca il raddoppio calciando alle stelle.

Secondo tempo
A macinare gioco sono sempre e soltanto i nero-verdi. L’Inter risente in mezzo al campo della mancanza di un intenditore del calibro di Radja Nainggolan, neo acquisto costretto ai box causa distrazione del retto femorale della coscia sinistra rimediata nell’amichevole pre-campionato contro il Sion. Perisic, subentrato a Dalbert, si mette in mostra in negativo con un tiro che si spegne alto sulla traversa. Al 66’ Boateng si vede respingere dal palo la volèe di destro. In pieno recupero De Vrij colpisce di testa a botta sicura, ma Consigli blinda la propria porta. Un successo meritato che porta a vivere sogni di gloria.

Il tabellino

SASSUOLO – INTER: 1 – 0

Marcatore: 27’ Berardi su calcio di rigore (S).

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Rogerio, Ferrari, Magnani, Lirola; Duncan, Magnanelli, Bourabia (dal 64’ Sensi); Di Francesco (dal 74’ Boga), Boateng (dal 84’ Babacar), Berardi. A disposizione: Adjapong, Dell’Orco, Djuricic, Locatelli, Matri, Odgaard, Pegolo, Satalino, Sernicola. Allenatore: De Zerbi.

INTER (4-4-1-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Miranda, Dalbert (dal 46’ Perisic); Politano, Vecino, Brozovic (dal 86’ Karamoh), Asamoah; Martinez (dal 68’ Keita); Icardi. A disposizione: Valero, Candreva, Gagliardini, Padelli, Ranocchia, Skriniar, Vrsaljko. Allenatore: Spalletti.

Arbitro: Mariani sez. di Aprilia. Assistenti: Carbone e Ranghetti. Quarto uomo: Di Paolo. Var: Valeri. Avar: Del Giovane.

Note – Ammoniti: 6’ Duncan, 16’ Rogerio, 26’ Miranda, 54’ Vecino, 90’ Sensi. Recupero: 1’ pt. – 6’ st.

Più informazioni su