S. Ilario, il comandante Zeoli va in pensione: arriva Tosto

Lascia l’Arma, ma non la provincia reggiana dove si stabilirà con la famiglia

Più informazioni su

S. ILARIO (Reggio Emilia) – Lascia l’Arma, ma non la provincia reggiana dove si stabilirà con la famiglia, il luogotenente Ernesto Zeoli che il 31 agosto andrà in pensione. Della sua attività lavorativa una buona fetta, oltre 25 anni di servizio, sono stati prestati nella provincia reggiana di cui gli ultimi 17 anni al comando della stazione e carabinieri di Sant’Ilario dove si è distinto conseguendo importanti risultati sia sotto l’aspetto preventivo che repressivo operando l’arresto di numerosi malviventi.

Arruolatosi nel 1981, il luogotenente Ernesto Zeoli, avellinese d’origine, ha prestato servizio al battaglione carabinieri paracadutisti Tuscania di Livorno sino al 1982 per poi essere assegnato alla stazione carabinieri di Parma principale nella cui provincia è stato impiegato sino al 1991 in vari reparti (Banca d’Italia, Centrale Operativa del comando Provinciale e stazione di Langhirano). Nel 1992 è giunto quale addetto alla stazione carabinieri di Sant’Ilario per poi assumere il comando nel 1997 della stazione carabinieri di Gualtieri che ha retto sino al 2001.

Nello stesso anno è stato trasferito quale comandante della stazione di Sant’Ilario. Nel corso della sua pluriennale carriera il luogotenente Zeoli ha conseguito attestati di riconoscimento per l’attività lavorativa prestata ottenendo anche importanti benemerenze quali quella del cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana e la medaglia Mauriziana per 5 lustri di comando. Sarà sostituito a settembre dal luogotenente Domenico Tosto proveniente dalla Sicilia.

Più informazioni su