Ciclista con Rolex scippato da ladra-truffatrice seriale

Una 25enne, residente a Milano e con precedenti specifici, è stata denunciata dai carabinieri di via Adua per furto con strappo

REGGIO EMILIA – Ciclista con Rolex scippato da ladra-truffatrice seriale, la donna adesso è stata identificata dai carabinieri ed è stata denunciata a piede libero. Non è la prima volta: era già stata denunciata per rapina di un altro costoso orologio.

La vittima è un pensionato reggiano che si trovava in sella alla sua bicicletta, intento a tornare a casa dopo aver fatto delle spese in centro, quando è stato avvicinato dalla ragazza, sconosciuta. Dapprima la richiesta di un’informazione stradale, poi l’indicazione della via d’uscita dal quartiere e, quando l’uomo si è fermato, la ragazza gli ha preso il braccio bisbigliandogli all’orecchio frasi non troppe chiare. Infastidito per il comportamento invasivo della donna, l’uomo seppur a fatica riusciva a far mollare la presa della donna riuscendo ad allontanarsi. Arrivato a casa, il 70enne pensionato, ha compreso immediatamente il perché l’anomala condotta avuta dalla ragazza. La donna infatti l’aveva avvicinato in maniera pretestuosa con un unico intento: quello di strappargli il Rolex che portava al polso.

Capito di essere rimasto vittima del furto del Rolex, del valore di circa 6.000 euro, l’uomo si è presentato ai carabinieri della stazione di Reggio Santa Croce per formalizzare la denuncia. L’accurata descrizione della donna da parte della vittima portava i carabinieri ad focalizzare le loro attenzioni su una 25enne residente a Milano che peraltro nel recente passato era stata denunciata sempre dai carabinieri di via Adua per analoga rapina di un Rolex ai danni di altro reggiano compiuta in maniera pressoché identica con la variante, in quel caso, dello sfondo sessuale avendo avvicinato la vittima con avance sexy.

A carico della 25enne i carabinieri hanno acquisito incontrovertibili elementi di responsabilità tra cui la certa identificazione, in apposita seduta di individuazione fotografica da parte del 70enne che riconosceva nell’odierna indagata la responsabile della pretestuosa richiesta di informazioni stradali seguita dallo strappo del costoso Rolex dal polso della vittima. La 25enne veniva quindi denunciata alla Procura reggiana con l’accusa di furto con strappo.