Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Genova, i commissari: “Ponte Morandi pericolante, intervenire al più presto”

"Corrosione elevata sul pilone 10". Il moncone est deve essere abbattuto o messo in sicurezza, fa sapere la struttura commissariale per l'emergenza. La procura intanto acquisisce atti da Autostrade

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “Il moncone est di ponte Morandi è pericolante e deve essere abbattuto o messo in sicurezza al più presto”. Lo rende noto la struttura commissariale per l’emergenza che ha ricevuto una relazione tecnica dalla commissione ispettiva del ministero guidata dall’architetto Roberto Ferrazza. La struttura commissariale ha scritto al ministero e concessionaria per avviare gli interventi necessari.

“Abbiamo ricevuto una relazione dal presidente della commissione ministeriale che segnala sul pilone 10 un evidente stato di corrosione di grado elevato”. Lo ha detto il prefetto di Genova Fiamma Spena al termine della riunione del centro coordinamento soccorsi. Il pilone 10 è quello che sostiene il moncone est di ponte Morandi.

Sarà effettuata oggi, a quanto si apprende, negli uffici della società Autostrade, attraverso la Guardia di finanza, l’acquisizione di materiale utile all’inchiesta sul crollo di ponte Morandi. A quanto si apprende, non sarebbero imminenti le acquisizioni di testimonianze dei componenti della commissione ministeriale, Roberto Ferrazza che la presiede e Antonio Brencich. I Pm vogliono prima procedere con la raccolta di atti e iniziare ad esaminare la documentazione. Quindi, ci vorrà ancora qualche giorno prima che i due tecnici vengano sentiti.

Una ferita trasferita all’ospedale San Martino
Uno dei feriti nel crollo di ponte Morandi è stato trasferito dall’ospedale di Villa Scassi al San Martino. Si tratta di Camilla Scabini, 24 anni, ricoverata in Terapia Intensiva al Dea. Ha riportato la frattura del bacino e di una mano e un trauma toracico, con pneumotorace. La paziente è vigile, orientata, collaborante, in attesa di intervento chirurgico spiegano i medici. Gianluca Ardini rimane in osservazione presso Traumatologia d’Urgenza del padiglione Specialità. Eugeniu Babin, cittadino moldavo del 1983 residente in Italia, ricoverato nella degenza della Clinica Neurochirurgica, è stato sottoposto a nuovo intervento neurochirurgico. A giorni verrà trasferito per la riabilitazione in fisioterapia. Yelina Natalya, compagna di Babin, cittadina ucraina, ricoverata nella degenza della Clinica Neurochirurgica è stabile rispetto a ieri e nei prossimi giorni verrà trasferita per la riabilitazione in fisioterapia.

Atlantia amplia calo in Piazza Affari (-3%)
E’ durato lo spazio di una mattinata il terzo rimbalzo di Atlantia dal crollo del ponte Morandi di Genova dello scorso 14 agosto. Il titolo, che ha segnato un massimo a 19,34 euro nei primi minuti di contrattazioni ha ridotto la corsa successivamente ed girato in calo a metà seduta, lasciando sul campo il 3% a 18,32 euro. Gli occhi degli investitori sono puntati sul Cda della capogruppo, che segue quello di Aspi di ieri, e sulle divisioni all’interno della maggioranza circa la revoca della concessione autostradale, che, secondo gli analisti di Mediobanca, potrebbe costare oltre 22 miliardi di euro alle casse dello Stato. Sullo sfondo anche ipotesi di un possibile intervento della Cdp.

Più informazioni su