Lui è ai domiciliari per droga: arrestata per spaccio la convivente

Spaccio di stupefacenti l’accusa mossa a una casalinga napoletana 35enne dai carabinieri che le hanno sequestrato circa10.000 euro in contanti e oltre 2 etti di droga

GUALTIERI (Reggio Emilia) – Lui era ai domiciliari per droga e così, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, allo spaccio avrebbe provveduto la convivente, una casalinga napoletana di 35 anni, che è stata arrestata. Alla donna i militari di Gualtieri e Guastalla hanno sequestrato circa 10.000 euro in contanti e oltre 2 etti di droga

Arrestato a fine febbraio per il possesso di oltre mezzo chilo di cocaina, l’uomo aveva ottenuto, in aprile, i domiciliari nella sua abitazione di Gualtieri. Un provvedimento che, di fatto, gli aveva impedito di continuare lo spaccio che sarebbe stato portato avanti dalla convivente.

L’arresto è avvenuto ieri sera, poco dopo le 21,30, quando la donna è stata fermata nella sua auto in un parcheggio di Guastalla su cui era salito un ragazzo, rivelatosi poi suo cliente abituale. La 35enne aveva con sé una dozzina di dosi di cocaina, nascoste in pacchetti di caramelle e 3 dosi di hascisc in un pacchetto di sigarette. In un altro contenitore aveva circa 400 euro in contanti ritenuti provento dello spaccio.

I carabinieri le hanno poi perquisito la casa dove hanno trovato oltre 100 grammi di cocaina e mezzo etto di hascisc che sono stati sequestrati insieme al materiale per il confezionamento e a 10.000 euro in contanti. La donna è stata arrestata. Secondo quanto ricostruito dai militari, gli ordini sarebbero avvenuti su WhatsApp grazie a due utenze su cui la donna usava un linguaggio gergale criptato che le serviva per organizzare e curare le consegne.