La Reggiana va verso la liquidazione

Continuano le trattative fra gli imprenditori della cordata reggiana e l'ingegnere Marco Arturo Romano: spunta il nome di Alex Oliva

REGGIO EMILIA – Continuano le trattative fra gli imprenditori della cordata reggiana e l’ingegnere Marco Arturo Romano per partecipare al bando del Comune (il termine ultimo è martedì prossimo). Non è ancora chiaro se l’ingegnere laziale farà, o meno, parte del gruppo.

Il problema, ad oggi, sembra essere rappresentato dai ruoli che devono essere riservati ai singoli soci. Romano, a quanto pare, vorrebbe per sé quello di presidente, mentre i reggiani sostengono che spetterebbe a loro. Da quel che pare di capire, comunque, le somme che questi soggetti intendono mettere sul piatto non sarebbero particolarmente ingenti.

Un nome che è spuntato negli ultimi giorni è quello di Alex Oliva (foto), che vive tra la Svizzera e Miami e con la società Re Outside di Lugano opera nel campo della consulenza immobiliare e finanziaria. Oliva ha trattato in passato il Chiasso, recentemente l’Ascoli ed è dirigente del Miami United, negli Usa, dove due anni fa portò l’ex interista Adriano.

Intanto si è svolta lunedì a Bologna, nella sede dello studio dell’avvocato Mattia Grassani, l’assemblea dei soci della Ac Reggiana 1919, alla presenza dei sindaci revisori. Mike e Alicia Piazza vogliono mettere la società in liquidazione e dunque dovranno nominare un liquidatore che dovrà trattare con i creditori. Se non si arriverà a un accordo bisognerà ricorrere alle procedure fallimentari.