Giochi del Tricolore, tremila giovani sfilano in piazza Prampolini fotogallery

E' stata la pallavolista azzurra Valentina Diouf, nel ruolo di tedofora, ad accendere il braciere “olimpico” e dare ufficialmente il via alla manifestazione

REGGIO EMILIA – Piazza Prampolini, “invasa” e colorata dalle delegazioni straniere e italiane, è stata teatro della cerimonia d’apertura dei Giochi internazionali del Tricolore 2018. E’ stata la pallavolista azzurra Valentina Diouf, nel ruolo di tedofora, ad accendere il braciere “olimpico” e dare ufficialmente il via alla manifestazione, giunta quest’anno alla sesta edizione.

La cerimonia ha alternato momenti istituzionali (sfilata delle delegazioni, saluto delle autorità, esecuzione dell’inno di Mameli da parte di un coro di atleti e volontari, alzabandiera e giuramento degli atleti) a veri e propri momenti di spettacolo. Introdotte dai presentatori Stefania Bondavalli e Luca Simonelli, si sono succedute le performance dei percussionisti Vulcanica, dell’enfant prodige della batteria Edoardo Lovatti (9 anni), del pianista-rock Matthew Lee e della sua Band, della P-Funking Band e degli acrobati “Liberi Di” (con una danza verticale sulla torre dell’orologio che ha letteralmente tenuto col naso all’insù il pubblico).

Più volte evocate le parole di Nelson Mandela (“Lo sport ha il potere di cambiare il mondo”), nel centenario della sua nascita e al cospetto della delegazione sudafricana, la più numerosa (250 unità), mentre il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, ha ricordato la figura di Anzio Arati, compianto direttore dei Giochi. Per un saluto sono intervenuti anche il presidente della Provincia, Giammaria Manghi, e il presidente del Coni regionale, Umberto Suprani, che ha portato anche un messaggio augurale di Giovanni Malagò, presidente del CONI nazionale. Espletato il “protocollo”, ora la parola passa ai campi di gara. La prossima cerimonia, venerdì, sarà quella di chiusura.

L’agenda di domenica
Oltre 60 eventi sportivi di 16 discipline, più le esibizioni spettacolari della Freestyle Area e, per non farsi mancare nulla, un convegno su stili di vita e alimentazione. Il “menù” di domenica 8 luglio dei Giochi è “clamoroso” e costringe agli straordinari staff organizzativo, volontari e logistica addetta ai trasporti. Si comincia al mattino con equitazione allo Stradello di Pratissolo e si finisce alla sera in Piazza della Vittoria con scherma e pugilato (per entrambe inizio ore 21). In scena anche tiro a segno (Via Paterlini), bocce (bocciofila Cavriaghese), baseball allo stadio Caselli, scherma (Via Melato, poi come detto in serata in Piazza della Vittoria), tiro con l’arco (Canalina), tennistavolo (palestra di Cadelbosco Sopra), pallacanestro (alla Rinaldini, allo Scaruffi, al Moro, alla Canalina e in Piazza della Vittoria), calcio (Via Mogadiscio), pallavolo (Levi e Iti), calcio a 5 (Via Zadonai), pallamano (palazzetto di Castelnovo Sotto), hockey prato (Via Paterlini), cricket (campovolo) e ruzzola (fuori provincia, a Pavullo).
E sempre domenica Villaggio dello Sport (Piazza della Vittoria) e Freestyle Area (Piazza Martiri) funzioneranno a pieno regime per tutta la giornata. Il Villaggio accoglierà – fra le varie iniziative – seconda e ultima giornata del Pallone Etico CONI (ore 9), convegno fra le delegazioni straniere (ore 17.30) su stili di vita, alimentazione e benessere, e musica in serata. La Freestyle Area proporrà di tutto e di più: bmx, inline skate, skateboard, arrampicata, chi più ne ha più ne metta e, alle 17, l’esibizione dei pluricampioni europei e italiani Twister Hills Bologna (frisbee freestyle).

L’agenda di lunedì
Dopo la “grandinata” di appuntamenti di domenica, l’agenda di lunedì 9 luglio si prospetta più “abbordabile”. Ma parliamo pur sempre di 13 discipline e 40 eventi sportivi. In cattedra beach volley (Favorita Montecavolo), baseball (Via Bon), scherma (Via Melato e Piazza della Vittoria), tennistavolo (palestra Cadelbosco Sopra), tennis (Beriv RE), golf (San Valentino Club Castellarano), pallavolo (Iti, Levi, palestra Borzano), pallamano (palazzetto Castelnovo Sotto), nuoto (piscina Via Melato), calcio (Via Mogadiscio), calcio a 5 (Via Zandonai), pallacanestro (Scaruffi, Moro, Rinaldini, Canalina), hockey su prato (sintetico Via Paterlini). Tra gli appuntamenti “collaterali” in Piazza della Vittoria-Villaggio dello Sport convegno alle ore 9.30 (lo sport come opportunità di cambiamento per superare le disuguaglianze), torneo di minibasket alle 20 e dj set alle 21.30; a pieno ritmo Piazza Martiri-Freestyle Area con skate, arrampicata, bmx e sessioni libere sull’half-pipe.

In agenda anche il Talent dei Giochi. Iscrizioni aperte
Non solo sport, non solo cultura, ma anche e soprattutto divertimento: la sesta edizione dei Giochi Internazionali del Tricolore  è tutto questo e molto di più. Tra gli appuntamenti collaterali segnaliamo “International Expo Talent”, ovvero la possibilità di esibirsi su un palco (per cantare, ballare, suonare o raccontare una storia) al Villaggio dello Sport, in Piazza della Vittoria. Esibizioni singole, a coppie o in gruppo.
L’appuntamento è fissato per le 21.30 di martedì 10 luglio, per partecipare occorre iscriversi mandando una mail a mailto:info@giochideltricolore.it, specificando la natura della propria esibizione. Cerimonieri dell’International Expo Talent i musicisti della band reggiana “Cazzuola’s Band”.