Dilapida i soldi alle slot machine e si inventa una rapina: denunciato

Nei guai un 21enne di Castelnovo Sotto che aveva detto di essere stato aggredito da tre persone a Reggio

REGGIO EMILIA – Si è inventato una rapina perché non sapeva come giustificare con parenti ed amici il denaro sperperato alle slot machine. Qualche giorno fa, i carabinieri avevano avviato un’indagine in seguito alla denuncia, presentata da un 21enne di Castelnovo Sotto, che aveva dichiarato di essere stato aggredito da tre persone, travisate ed armate di coltello, che gli avevano rubato il portafogli.

Il fatto sarebbe successo in città e il portafoglio, ovviamente privo del contante, sarebbe stato ritrovato a poca distanza dal luogo dell’aggressione dallo stesso denunciante. Versione dei fatti apparsa sin da subito ai militari reggiani lacunosa e poco credibile. Sono bastati pochi giorni, infatti, per scoprire che in realtà il giovane aveva perso circa 200 euro giocando alle slot machine e che la denuncia serviva solo a mascherare la perdita.

Il 21enne è stato così denunciato a piede libero per simulazione di reato.