Correggio, evade e rapina vicina di casa: tunisino arrestato

Nei guai un 23enne che era stato trovato fuori casa dai carabinieri mentre era ai domiciliari

CORREGGIO (Reggio Emilia) – Nuovi guai per il 23enne di Correggio già ai domiciliari, trovato fuori di casa e arrestato sabato scorso. Le nuove indagini, eseguite dai militari di Correggio su quanto accaduto, hanno stabilito che la discussione con i vicini di casa, in realtà, era conseguenza di una rapina commessa dal giovane ai danni di una donna residente nello stesso condominio.

Sabato scorso il 23enne, di origini tunisine, ha atteso la donna in strada e, mentre questa era ancora a bordo della sua auto, l’ha aggredita spruzzandole dello spray al peperoncino negli occhi ed impossessandosi del suo portafogli con all’interno circa 200 euro. Non solo. Grazie alla visione delle immagini di un apparato di video sorveglianza, i carabinieri di Correggio hanno potuto attribuire all’uomo anche la responsabilità di altri due furti patiti dalla stessa donna ad aprile ed a giugno, in occasione dei quali le erano stati asportati denaro contante ed apparecchi elettronici.

Ora quindi il giovane dovrà rispondere anche dei reati di rapina, lesioni e furto.