Quantcast

Cittadini querelati da Farm Service, il Comune non si schiera

Il consiglio comunale respinge l'ordinde del giorno di solidarietà ai membri del comitato salute ambiente presentato dai Cinque Stelle

REGGIO EMILIA – Nessuna solidarieta’ dal Consiglio comunale di Reggio Emilia ai due esponenti del Comitato Salute Ambiente querelati per un post pubblicato su Facebook dalla Farm Service. L’assembela cittadina respinge infatti un ordine del giorno di vicinanza ai cittadini, proposto dal Movimento 5 stelle.

La querela avrebbe a che fare con la raccolta firme contro la puzza generata dall’azienda di Roncocesi specializzata nel trattamento degli scarti di macellazione, denunciata anche in sala del Tricolore dai cittadini, e la mobilitazione organizzata dopo il grave episodio di inquinamento di un canale di bonifica, dove era finita una quantita’ non indifferente di sangue animale.

I due cittadini si sono pero’ difesi sostenendo di non essere gli autori del post incriminato, e che i loro account sul social network sono stati “clonati”, denunciando il tutto alla Polizia delle comunicazioni. In aula si astiene dal voto la conisgliera pentastellata, Paola Soragni, legale dei due esponenti del comitato querelato. Il Partito democratico ha respinto l’ordine del giorno motivandolo col fatto “di non avere competenza nel conflitto tra un querelante e un querelato”.