Castelnovo Monti, sparito oltre un milione di euro nella filiale Unicredit

Alcuni clienti hanno sporto denuncia. Indagine della procura per truffa e appropriazione indebita. Licenziata la direttrice e sostituito tutto il personale

CASTELNOVO MONTI (Reggio Emilia) – Un ammanco di oltre un milione di euro nei conti della filiale Unicredit di Castelnovo Monti. Lo lamentano 4-5 clienti dello sportello bancario che hanno sporto denuncia contro la banca ai carabinieri di Castelnovo Monti. L’istituto ha, da parte sua, denunciato una ex dirigente della filiale, licenziata a quindici giorni dal pensionamento, ritenuta responsabile degli ammanchi.

A far scattare le denunce, secondo quanto scrive Reggio Report, sarebbe stato in settimana un cliente facoltoso, un commerciante molto in vista a Castelnovo Monti e con interessi a anche a Reggio che ha scoperto che sui suoi conti correnti mancavano fra i 3 e i 400 mila euro. Pare che il numero dei clienti che si sono trovati ammanchi sui conti sia elevato e riguardi esercenti, famiglie e piccoli clienti.

Sulla vicenda indagano i carabinieri di Castelnovo Monti: l’inchiesta é coordinata dal sostituto procuratore di Reggio Stefania Pigozzi che ha aperto un fascicolo per truffa e appropriazione indebita.  Federconsumatori Reggio ha già indetto un’assemblea dei clienti per la sera di mercoledì prossimo, al centro sociale di Castelnovo Monti.

Unicredit, da parte sua, in pochi giorni ha sostituito quasi tutto il personale della filiale di Castelnovo Monti. Sulla vicenda il consigliere Genitoni di M5S ha presentato un’interrogazione al sindaco, chiedendo se avesse avuto informazioni sulla vicenda: Unicredit fra l’altro si era aggiudicata la gara per il servizio tesoreria del Comune.