Stazione, arrestato corriere della droga: aveva 8 ovuli di cocaina nella pancia

In manette un nigeriano di 38 anni a cui sono stati sequestrati, in tutto, 250 grammi di stupefacente. La criminalità nigeriana sta prendendo in mano anche lo spaccio di coca

REGGIO EMILIA – Un nigeriano di 38 anni, Benson Oziebge Egbokhan, residente a Parma ma domiciliato in città in via Cassoli, è stato arrestato ieri dalla squadra mobile con 250 grammi di cocaina, di cui 140 nella pancia.

La squadra mobile ha controllato ieri, in stazione, due nigeriani residenti a Reggio Emilia. Il nervosismo di uno dei due ha ingenerato negli agenti il sospetto che l’uomo avesse qualcosa da nascondere. Il suo appartamento, in via Cassoli, è stato perquisito e sono stati trovati 8 ovuli, termosaldati, contenenti 110 grammi, lordi, di cocaina.

Negli uffici della questura, poi, l’uomo ha ammesso di trasportare, in corpo, altro stupefacente, ovvero 5 ovuli di cocaina per un peso, lordo, di ulteriori 136 grammi. Le indagini, ora, proseguono per capire il grado di purezza dello stupefacente e verificare se possa provenire, direttamente, dall’estero e se l’arrestato possa essere, quindi, un “ovulatore professionale” utilizzato come “mulo” per il trasporto di rilevanti quantitativi di stupefacente.

Quello di ieri è l’undicesimo arresto per reati legati al traffico di droga, di soggetti nigeriani, effettuato dalla sola squadra mobile. Il rilevante quantitativo di stupefacente e la sua natura, cocaina, evidenzia che la criminalità nigeriana oltre al traffico di marijuana sta prendendo in mano, anche, il traffico, non solo al minuto, di cocaina.