Sesso a pagamento, poi incendia un cassonetto: denunciato

Nei guai un 34enne di S. Ilario che, dopo il rapporto con la prostituta, ha dato fuoco al preservativo e lo ha gettato nell'immondizia

S. ILARIO (Reggio Emilia) – Ha dato fuoco a una scatolina, dove aveva messo il preservativo usato in precedenza per un rapporto sessuale a pagamento con una prostituta, e poi lha gettata in un cassonetto della carta innescando un incendio. E così un 34enne di S. Ilario è stato denunciato dai carabinieri per danneggiamento seguito da incendio.

E’ successo ieri pomeriggio quando una pattuglia dei carabinieri è stata inviata in via Cefalonia a S. Ilario dato che era stato segnalato l’incendio di un cassonetto per la raccolta della carta. Quando i militari sono arrivati sul posto, hanno trovato una squadra dei Vigili del Fuoco impegnata nelle operazioni di spegnimento e hanno visto un’auto, condotta da un uomo riconosciuto dai carabinieri come un 34enne del paese, sfrecciare a tutta velocità in direzione della via Emilia.

I militari sono andati a casa sua, ma non lo hanno trovato. Lo hanno invece rintracciato in paese e lo hanno portato in caserma. L’uomo, messo davanti all’evidenza dei fatti e ai sospetti dei militari, ha ammesso le sue responsabilità. Ha raccontato che era stato con una prostituta e che voleva disfarsi del preservativo che aveva utilizzato. Lo aveva messo in un involucro di carta e poi gli aveva dato fuoco gettandolo, ancora in fiamme, all’interno del cassonetto per la raccolta della carta.