Rapine del branco, arrestati altri due minorenni

Secondo la questura fanno parte di un gruppo di ragazzini che derubava dei coetanei

REGGIO EMILIA – La polizia ha arrestato due 17enni, gravemente indiziati di due rapine. Secondo la questura fanno parte di un gruppo responsabile di altri colpi a danno di coetanei. In precedenza erano stati arrestati, in flagranza di reato ed in esecuzione di misure cautelari emessa dal Gip del Tribunale di Reggio, sempre per la commissione di rapine, altri sei soggetti (due minori e quattro maggiorenni) appartenenti ad una medesima “compagnia”.

Il gruppo usava giovanissimi coetanei, spesso minori, come bancomat: rapine consumate in branco (anche di sei – sette persone) talvolta violente, consumate in danno di coetanei spesso minorenni. Sul proprio profilo social un appartenente al gruppo scriveva: “Con il mio branco siamo sulla strada, se fai il furbo sei la nostra preda”.

I primi a piangere non sono stati gli arrestati ma i genitori, increduli per quel che veniva contestato ai figli minori. Uno degli arrestati, invece, si è detto dispiaciuto perché avrebbe dovuto modificare il piano ferie già programmato. Nel corso delle perquisizioni sono stati trovati uno degli arrestati 90 grammi di marijuana ed una tessera sanitaria intestata ad una donna vittima, alcuni mesi fa, di una rapina.