Il Pd vince a Castelnovo Sotto e San Polo, amara sconfitta a Brescello

Nel comune della val d'Enza si afferma Franco Palù (48.04%), in quello della Bassa Francesco Monica (56.74%) e in quello rivierasco Elena Benassi (34.48%) a capo di una lista con dentro molti nomi vicini all'ex sindaco Coffrini

REGGIO EMILIA – Due vittorie per liste civiche sostenute dal Pd, a Castelnovo Sotto con il giovane Francesco Monica e a San Polo con Franco Palù, e una sconfitta, forse la più amara, in una Brescello dove i cittadini hanno voluto scegliere la continuità con l’amministrazione precedente dando il voto ad Elena Benassi a capo di una lista che comprende molti nomi vicini all’ex sindaco Marcello Coffrini (nella foto, da sinistra, Elena Benassi, Franco Palù e Francesco Monica). Il tutto in un quadro, va detto, dove mancava il M5S. Vediamo i vari risultati

San Polo
Il candidato della lista sostenuta dal Pd “San Polo Progetto Comune”, Franco Palù, è il nuovo sindaco del comune della val d’Enza con 1.200 voti e il 48.04% delle preferenze. Più staccato Dino Cagnoli, candidato dlela lista civica “Cambiamo San Polo” che ha preso 775 voti (31.02%). Ultimo Carlo Bronzoni, il candidato sostenuto da Lega e Fratelli d’Italia che ha ottenuto 523 voti con il 20.94%. Otto seggi per la lista vincitrice e due seggi a testa per le altre due.

Brescello
A Brescello, comune commissariato per mafia negli ultimi due anni e mezzo, ha vinto Elena Benassi, a capo di una lista che comprendeva diversi nomi vicini all’ex sindaco Coffrini, candidata con “Brescello che vogliamo”. La Benassi ha ottenuto 878 voti con il 34.55% delle preferenze. Ha battuto per un’incollatura il candidato di “Brescello riparte”, lista civica appoggiata dal Pd, la commercialista Maria Cristina Saccani che ha ottenuto 815 voti (32.07%). Più staccati l’avvocato Michele Salomoni a capo della lista civica “L’alternativa avanti tutti insieme” che ha preso 418 voti (16.45%). Segue Carmela De Vito, a capo di “Brescello onesta”, lista appoggiata dalla Lega, che ha ottenuto 218 voti (8.57%) e infine Luciano Conforti con la sua “Onestà civile” che ha preso 212 voti (8.34%). Con questi risultati la lista “Brescello che vogliamo” ottiene otto seggi, quella di “Brescello riparte” tre e quella di “L’alternativa” uno.

Castelnovo Sotto
A Castelnovo Sotto ha vinto invece nettamente il 23enne Francesco Monica, a capo della lista civica sostenuta dal Pd, “Castelnovo Democratica”, che ha ottenuto 1.717 voti (56.74%). Seguono Daniele Galli, a capo della lista civica “Cittadini in Comune” che è arrivato a 779 voti (25.74%) e Roberto Cocconi, a capo della lista “Per Castelnovo”, sostenuta da Lega e Fratelli d’Italia, che ha ottenuto 530 voti (17.52%). Con questi risultati “Castelnovo Democratica” si porta a casa otto seggi, mentre le altre due liste ne ottengono due a testa.

Affluenza in netto calo
Alle 23, alla chiusura delle urne, l’affluenza definitiva è stata del 57,74% a Brescello, del 53,97% a San Polo d’Enza e del 46,99% a Castelnovo Sotto. In netto calo quindi dato che a Brescello cinque anni fa era stata al 63.27%, a Castelnovo Sotto al 57.08% e a San Polo al 62.31%.