Padre pusher spaccia agli studenti di fianco al Valli

Un 50enne è stato denunciato dopo che aveva venduto hascisc a uno studente 17enne coetaneo del figlio

REGGIO EMILIA – Nonostante fosse padre di un ragazzo poco più piccolo del suo giovane cliente, frequentava il corridoio tra il teatro Valli e via Nobili, zona ritenuta strategica dai pusher per la presenza nelle vicinanze di alcuni istituti scolastici frequentati da centinaia di studenti, per spacciare droghe leggere a giovani studenti.

I carabinieri hanno denunciaot un 50enne disoccupato, residenet in città, e gli hanno sequestrato una quindicina di grammi di hascisc. Nei guai anche il suo giovane cliente, uno studente reggiano 17enne che, trovato in possesso di due grammi di hascisc appena acquistati dal 50enne, sarà segnalato alla prefettura come assuntore.

Mercoledì sera i militari dell’aliquota operativa della compagnia di Reggio, nel corso di un servizio antidroga eseguito nella zona del teatro Valli, hanno visto il 50enne che camminava avanti e indietro nel corridoio pedonale tra il teatro Valli e via Nobili destando l’attenzione dei militari appostati nei pressi in abiti civili.

L’uomo è stato avvicinato da un ragazzino: un rapido scambio e via ognuno per la sua strada. I due sono stati subito fermati: il ragazzino aveva 2 grammi di hascisc appena acquistati dal 50enne che, a sua volta, all’interno del marsupio, nascondeva altri 14 grammi di hascisc.