Quantcast

Novellara, svuota il conto dell’amica del cuore: denunciata

L'impiegata 30enne, utilizzando il bancomat della vittima, ha fatto due prelievi rubando circa 600 euro

NOVELLARA (Reggio Emilia) – “Chi trova un amico…si prende il tesoro”. La rivisitazione del noto proverbio ben si sposa con la singolare vicenda portata alla luce dai carabinieri della stazione di Novellara culminata con la denuncia di un’impiegata 30enne abitante a Novellara accusata di furto aggravato e indebito utilizzo di bancomat continuato.

Secondo i carabinieri l’amica del cuore della derubata, durante le visite di cortesia all’amica, si sarebbe impossessata più volte del bancomat che dopo l’utilizzo, in occasione di altre visite, rimetteva sempre a posto. Due i prelievi effettuati “dall’amica” che ha alleggerito il conto della derubata impossessandosi di circa 600 euro. Sebbene l’amica infedele si premurasse di effettuare i prelievi travisandosi con un casco da motociclista, le telecamere hanno permesso ai militari di immortalare quel casco che, in maniera del tutto fortuita, è stato notato dai militari di Novellara nei pressi di un ciclomotore parcheggiato guarda caso proprio sotto l’abitazione della vittima.

I carabinieri hanno quindi compreso che, dietro le frequenti visite, non c’era l’amicizia ma un preciso interesse: quello di impossessarsi di volta in volta del bancomat che poi aveva cura di riporre a posto. La donna, chiamata in caserma e messa davanti alle proprie responsabilità, ha reso parziali ammissioni come peraltro non poteva non fare. E’ stata quindi denunciata per furto aggravato e indebito utilizzo di bancomat continuato.