Quantcast

Meno parcheggi in centro, Confcommercio: “E’ una follia”

Paolo Pignoli commenta la decisione dell'amministrazione di riservare stalli ai residenti la sera: "Non capiamo quale strategia abbia il Comune per l'esagono"

REGGIO EMILIA – “La convivenza tra residenti e attività del centro storico è fondamentale, ma limitare ancora di più i parcheggi per chi viene a passare la serata in centro è follia”. Lo afferma Paolo Pignoli, presidente del Comitato Cittadino di Confcommercio-Imprese per l’Italia Reggio Emilia, alla notizia che l’amministrazione comunale sta convertendo duecento parcheggi di Viale Montegrappa, Via Ariosto, Corso Garibaldi, Via Emilia Santo Stefano e delle relative strade laterali ad uso esclusivo dei residenti dalle 20 alle 8.

“E’ sicuramente un disincentivo a frequentare il centro di sera perché sappiamo tutti dove si trovano le zone più frequentate per i locali. E’ difficile immaginare ad esempio che qualcuno, specialmente se donna, vada a recuperare l’auto sul lato esterno delle scuole di Viale Montegrappa all’una di notte”, continua Paolo Pignoli che aggiunge: “E’ un disincentivo anche per il giorno perché c’è un problema in più per chi arriva prima delle 20 per una commissione per ripartire subito dopo quell’orario”.

“Se per migliore convivenza – conclude Paolo Pignoli – dobbiamo intendere che uno si fa da parte a totale beneficio di un altro non parliamo più di convivenza ma di emarginazione del primo rispetto al secondo. Davvero continuiamo a non capire quale sia la strategia del Comune per il centro storico. Si continua a fare un passo avanti e due indietro: non sono stati appena lanciati i Mercoledì Rosa? A questo proposito sarebbe anche importante capire la tempistica delle nuove regole per i parcheggi rispetto a questa iniziativa. E i quadranti per i residenti nei controviali? Non funzionano più?”.