Quantcast

Torneo Cimurri alla Rosta Nuova, il Tar ordina: “Si giochi”

Bocciata la richiesta di sospensione avanzata da una trentina di cittadini residenti. L'udienza di merito si svolgera' dopo l'estate

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il torneo di calcio “Chiarino Cimurri” di Reggio Emilia, disputato da 26 squadre di bambini sotto gli 11 anni nel campo del quartiere Rosta Nuova, puo’ continuare. Il fischio della ripresa arriva dal Tar (sezione di Parma) che ha oggi rigettato con un’ordinanza la domanda di sospensione cautelare dell’iniziativa (patrocinata dal Coni e dalla Fondazione per lo Sport del Comune) avanzata da una trentina di cittadini residenti.

I ricorrenti lamentavano che il torneo generava “diverse utilizzazioni rispetto al verde attrezzato”, contraendo di fatto gli standard di dotazione ed uso nel quartiere. In buona sostanza: meno parcheggi disponibili e piu’ disagi per i residenti. Queste argomentazioni non sono state pero’ condivise dal Tar che ha confermato la valutazione del rigetto della proposta di sospensione, gia’ precedentemente espressa in sede monocratica (soltanto dal presidente del Tar).

In particolare, scrive il tribunale, il “danno grave ed irreparabile” paventato dai ricorrenti, e’ da considerarsi inconsistente (implicando il mero disagio) a fronte dell’interesse pubblico volto a garantire la prosecuzione della competizione sportiva non agonistica in corso di svolgimento. Pertanto non sussistono i presupposti per la concessione della “cautela” richiesta. Il Tribunale ha stabilito inoltre la rifusione in solido, da parte dei cittadini, delle spese processuali sostenute nella fase cautelare. L’udienza di merito si svolgera’ dopo l’estate.

Più informazioni su