I sindaci reggiani a fianco di Mattarella

Presentato in Provincia un odg del Pd in difesa del presidente della Repubblica

REGGIO EMILIA – “In un momento cosi’ difficile, sentiamo il bisogno di invitare tutte le forze politiche ad impegnarsi per svelenire un clima istituzionale in cui troppe parole pericolose sono state spese”. È l’appello che lanciano 37 sindaci reggiani, riuniti nell’Anci, sull’attuale situazione del governo nazionale. “Gli attacchi anche personali cui e’ stato sottoposto il presidente della Repubblica sono inaccettabili”, scrivono i primi cittadini, tra i quali Luca Vecchi di Reggio Emilia.

“Confidiamo in un sussulto di saggezza da parte di tutti, per il bene del Paese. Non avere un governo rischia di trasformarsi giorno dopo giorno in un problema sempre piu’ grave. È necessario superare il clima da campagna elettorale permanente e occuparsi dei problemi dei cittadini”. Intanto, dal Pd reggiano arrivano “sostegno e solidarieta’” al presidente della Repubblica.

In un ordine del giorno presentato dal capogruppo Mauro Bigi e iscritto alla prossima seduta del Consiglio provinciale, si legge: “Sergio Mattarella sta svolgendo egregiamente e con la serieta’ che lo contraddistingue il proprio mandato difendendo le istituzioni che, in uno Stato democratico, sono la casa di tutti”.

E su un suo possibile impeachment per attentato alla Costituzione, “appare evidente- sottolinea il Partito democratico- come il presidente Mattarella abbia di fatto agito in difesa della stessa e pertanto non vi siano i presupposti per nessun atto di questo tipo, ma che anzi risulti molto grave che ci sia chi lo propone”.