Quantcast

Si finge ricattata e gli estorce 20mila euro: denunciata

Nei guai una 44enne che chiedeva soldi a un suo amico a cui diceva che subiva delle estorsioni

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – E.f., una italiana di 44 anni, con precedenti di polizia per ricettazione e per introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi, è stata denunciata per estorsione. E’ accusata di essersi intascata 20mila euro in quattro anni chiedendo soldi a un suo amico a cui diceva che subiva delle estorsioni.

Pochi mesi fa era arrivato in questura un uomo che si diceva molto preoccupato per suo fratello dato che quest’ultimo, da tempo, era costretto a dare somme di danaro ad una sua conoscente. La vittima è stata rintracciata dagli operatori della squadra mobile e ha raccontato di aver consegnato alla donna un grosso quantitativo di denaro, ovvero importi che variavano dai 70/80 ai circa 200/250 euro al giorno, perché gli aveva detto di avere grossi debiti con persone che la minacciavano.

La donna per rendere la storia ancora più credibile e per incutere timore all’amico gli aveva detto che i suoi creditori sapevano che lui avrebbe provveduto ad estinguere il debito, un debito quindi condiviso, e che, pertanto, dovevano insieme fronteggiare le continue richieste dei “loro debitori”. La donna aveva aggiunto che, se lei non avesse pagato il debito ai creditori, questi si sarebbero rivolti direttamente a lui.

Le richieste erano diventate sempre più pressanti ed a ciò si è aggiunto il continuo riferimento al fatto che questi soggetti potevano far del male a lui ed alla sua famiglia. Le indagini della Squadra Mobile hanno permesso di accertare che la donna aveva inscenato tutto, che non era vittima di nessuna richiesta estorsiva di denaro e che era riuscita da sola a costruire questa finta estorsione riuscendo a farsi consegnare continue somme di denaro: circa ventimila euro in un lasso temporale di meno di quattro anni.

 

Più informazioni su