Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Scontro tra treno e Tir nel Torinese: 2 morti e 23 feriti

Tre feriti sono gravi: indagato il camionista per disastro ferroviario. Forse il camion ha provato a superare i binari quando il passaggio stava già chiudendo. Operata la capotreno

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Disastro ferroviario la scorsa notte a Caluso, nel Torinese, sulla linea Chivasso – Ivrea: il bilancio è di due morti e 23 feriti. Alle 23.20 il treno regionale 10027 ha travolto un tir che si trovava sui binari, all’altezza di un passaggio a livello nella frazione di Arè.

Il treno ha investito il rimorchio del tir, deragliando e trascinando altri due vagoni che hanno quasi travolto una casa cantoniera. Una delle due vittime è il macchinista 61enne Roberto Madau, morto sul colpo. L’altra è uno degli addetti alla scorta tecnica del Tir, Stefan Aureliana; 23 feriti, 3 dei quali in condizioni critiche, compresa la capotreno, Morena Gauna, ricoverata al Cto di Torino. Ferito lievemente il conducente del Tir, il lituano Darius Zujis, che ora è indagato per disastro ferroviario. Si indaga sulla dinamica dell’incidente, non ancora chiara. Zujis è risultato negativo all’alcol test.

Da una prima ricostruzione pare che il tir di un trasporto eccezionale,che faceva parte di un convoglio, sia rimasto bloccato sui binari e sia stato travolto da un treno regionale diretto a Ivrea. Sono “passati pochissimi secondi, tre o quattro, da quando si è accesa la luce rossa dello stop e la campana ha cominciato a suonare, a quando le sbarre si sono abbassate”, ha spiegato uno degli autisti che componevano la carovana partita dalla Repubblica Ceca e diretta a una ditta di catrame di Foglizzo, dove avrebbe dovuto scaricare i due grandi container che al loro interno contengono giganteschi imbuti per travasare la sabbia e la ghiaia sui camion. “Mi sono messo ad urlare alla radio perché l’autista facesse retromarcia ma è arrivato il treno”, ha raccontato un collega.

Due tir e sei vetture di scorta componevano il convoglio che procedeva a velocità minima. E il primo camion non ha fatto in tempo a uscire dai binari che si è visto il treno arrivare inesorabile in lontananza. L’urto è stato di una violenza impressionante.

“Il Presidente, l’Amministratore Delegato e l’intero Consiglio di Amministrazione di Trenitalia esprimono il cordoglio e sono vicini ai familiari del macchinista del treno Regionale 10027 deceduto ieri sera in seguito all’incidente ferroviario avvenuto fra Caluso e Rodallo, sulla linea ferroviaria Torino – Ivrea. I vertici di Trenitalia sono vicini ai passeggeri feriti e ai loro familiari”.

“Esprimo il mio personale cordoglio e quello del Senato della Repubblica ai familiari delle vittime dello scontro tra un Tir e un treno avvenuto a un passaggio a livello a Caluso, sulla linea Torino- Ivrea-Aosta. Ai feriti coinvolti nel tragico incidente va invece il sincero augurio di una pronta e completa guarigione”. Cosi’ la Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati.

Più informazioni su