Parcheggio Mediopadana, il M5S: “No a nuova variante”

Il consigliere Vaccari: "Sono possibili altre soluzioni, ma la giunta vuole aiutare la Car Server, società del Ccfs"

REGGIO EMILIA – No alla variante urbanistica per trasformare un’area agricola nella frazione di Villa Cella in parcheggio gestito dalla societa’ Car Service a servizio della stazione Mediopadana. E’ la posizione del Movimento 5 stelle di Reggio Emilia – che sul tema ha gia’ chiesto insieme agli altri gruppi di opposizione un’apposita commissione – espressa dal consigliere comunale Norberto Vaccari. Per il quale, inoltre, “non e’ secondario considerare che la Car Service e’ del Ccfs, colosso cooperativo”.

Vaccari osserva in premessa come la stazione reggiana dell’alta velocita’ sta diventando “sempre piu’ un luogo strategico”, ma “l’attuale amministrazione, totalmente incapace, non ha nessuna voglia di risolvere il problema del parcheggio con proposte a ‘cemento 0 e buonsenso 100′, che pure abbiamo avanzato oltre due anni fa”. In dettaglio il 5 stelle ricorda il progetto di “riuso temporaneo” suggerito dai pentastellati che prevedeva di utilizzare i capannoni inutilizzati dell’area industriale di Mancasale per la sosta a lungo termine, con servizio abbinato di mini-navette, che e’ stato respinto in Consiglio comunale.

Vaccari sottolinea poi anche come “a sud della stazione, collegata con il sottopasso dell’autostrada, c’e’ gia’ un’ampia area gia’ destinata dagli strumenti urbanistici all’uso a parcheggio”. Ma l’amministrazione, conclude il membro della minoranza consiliare, “se ne frega dei problemi dei cittadini che vogliono utilizzare questo servizio e, facendo un danno incredibile all’immagine corre sempre in soccorso dei suoi ‘amici'”.