Interpump, sciopero per il rinnovo del contratto aziendale

I lavoratori hanno incrociato le braccia questa mattina. Folloni: "Auspichiamo che fin dal prossimo incontro con l'azienda si possano registrare concrete e positive risposte"

S. ILARIO (Reggio Emilia) – Hanno incrociato le braccia, questa mattina, i lavoratori e le lavoratrici dell’Interpump di Calerno per chiedere il rinnovo del contratto aziendale. L’Interpump, storica azienda che occupa circa 450 addetti ed è leader nel settore delle pompe, negli ultimi anni ha raggiunto risultati molto positivi, sia in termini di fatturato sia produttivo.

“Lo sciopero , con breve assemblea davanti ai cancelli della ditta, e’ stato deciso all’interno di un pacchetto di iniziative, scioperi e blocco degli straordinari, definite nelle assemblee dei giorni scorsi – spiega Enrico Folloni, funzionario Fiom che segue l’azienda –. Ci stiamo mobilitando a sostegno della piattaforma di rinnovo presentata alla scadenza del contratto aziendale lo scorso 31 dicembre”.

Secondo la Cgil la partecipazione alle iniziative di mobilitazione ha registrato un’adesione “pressochè totale delle maestranze”. Conclude Folloni: “I lavoratori rivendicano un contratto aziendale che dia risposte in termini di salario, relazioni sindacali, diritti, mercato del lavoro, ambiente di lavoro. Auspichiamo che fin dal prossimo incontro con l’azienda si possano registrare concrete e positive risposte in merito ai contenuti rivendicativi”.